Il Resveratrolo: un potente antiossidante naturale

STRESS OSSIDATIVO

L’inquinamento, i raggi solari, il fumo, le diete sbilanciate, l’uso di alcool eccessivo, e persino l’esercizio fisico intenso, aumentano la produzione dei radicali liberi con conseguente stress ossidativo del nostro organismo.

Il RESVERATROLO è l’antiossidante per eccellenza, indicato in tutti i casi in cui si renda necessaria un’azione protettiva nei confronti del suddetto STRESS OSSIDATIVO.

Il resveratrolo è un polifenolo che viene naturalmente prodotto da varie piante a scopo protettivo nei confronti di agenti patogeni come batteri o funghi o per combattere lo stress radicalico dovuto ai raggi UV, deficit d’acqua e ossidazione.

Il resveratrolo è una molecola dal forte potere antiossidante, capace di contrastare gli effetti dei radicali liberi, tra i principali responsabili, tra l’altro, dell’invecchiamento cutaneo e prevenire e trattare gli effetti del foto-aging. 

PARADOSSO FRANCESE

Del resveratrolo si cominciò a sentir parlare a proposito del cosiddetto “PARADOSSO FRANCESE”, una strana coincidenza che, negli anni Novanta, cominciò a suscitare l’attenzione degli scienziati impegnati negli studi sul tasso di mortalità per malattie cardiovascolari.

Ebbene, nonostante l’alimentazione ricca di formaggi e di cibi con alto tenore di grassi saturi di origine animale (burro, latte ecc.), l’incidenza delle malattie cardiovascolari era più basso in Francia che negli altri paesi industrializzati con un profilo di fattori di rischio simile.

Dagli studi emerse che la molecola naturale responsabile di tali “benefici” fosse il RESVERATROLO, uno dei polifenoli presenti nel vino che si ritengono responsabili del ridotto rischio cardiovascolare dovuto, tra l’altro, anche all’abbassamento del colesterolo totale, alla diminuzione delle LDL (colesterolo cattivo) ad all’aumento del colesterolo buono (HDL). 

Il resveratrolo è utile per mantenere la buona funzionalità dell’apparato circolatorio, per abbassare l’insulino resistenza tipica del diabete due e della cosiddetta sindrome metabolica; svolge un’efficace azione antinfiammatoria ed antiage; migliora la performance muscolare e il benessere dell’organismo; modula il sistema immunitario, svolge un’azione protettiva nei confronti del sistema nervoso centrale.

Negli ultimi tempi il resveratrolo è diventato, nel mondo scientifico, un punto di partenza per una nuova strategia contro i disturbi legati ai disordini metabolici ed è per questo che molti nutrizionisti lo prescrivono, come coadiuvante, nelle cure dimagranti.

Fonte di resveratrolo è quindi il vino rosso che, comunque, deve essere assunto con moderazione (1 o 2 bicchieri al giorno).

FONTI DI RESVERATROLO

RESVERATROLO TOTALE

Bucce di uva fresca

50-100mg/kg

Succo d’uva rossa

1.1-8.7 mg/kg

Vino rosso

1.9-12.6 mg/kg

RESVERAGE

227,95 mg x 1 compressa

 

L’uva nera, il cui nome scientifico è Vitis vinifera, è quindi una fonte di questo potente antiossidante; da essa si ottengono gli estratti concentrati da cui sono costituiti i migliori integratori in commercio.

Molto più concentrato in resveratrolo è sicuramente RESVERAGE: in una compressa di RESVERAGE sono contenuti più del doppio del resveratrolo contenuto in un chilogrammo di bucce di ottima uva nera!

Torna al blog